Benvenuto nel sito dei runnerspercaso

B E N V E N U T I nel blog di corsa più consultato, criticato, invidiato, amato, odiato, copiato... compresi gli errori! Un blog trasformato in piccolo sito, strumento di informazione di un mondo quello del running e dell'atletica molto vasto e ancora ignoto ai più...
__________________________________________________________________________________________________

Cerca nel sito

Caricamento in corso...

lunedì 18 aprile 2011

Corsa del Saracino: le FOTO

Toscana - Primapagina
Arezzo_Corsa_del_Saracino_2011Terra d'Arezzo, un cantico salga dal nostro cuore a te, che luce ai popoli fosti col tuo splendore.
Da quasi trenta secoli parla di te la storia e mille e mille pagine consacra alla tua gloria.

Domenica 17 aprile la 27^ Corsa del Saracino, e il pezzo in corsivo è l’Inno della città aretina, precisamente l’inno della Giostra del Saracino, da cui la gara prende il nome. E ci sta tutto. Una gara organizzata alla perfezione dalla Podistica Amatori, nel cuore dell’Arezzo storica. Quasi 450 competitivi e circa 200 e più, fra non competitivi e un fiume di bambini che si sono lanciati nel Parco adiacente il Duomo per le gare giovanili che ormai sono un classico: non c’è competizione nell’aretino dove i bambini non sono anch’essi protagonisti, prima o dopo le gare clou. Peccato che brillavano per l’assenza ingiustificata proprio alcune compagini giovanili di taluni sodalizi della provincia, ma non si può avere tutto! Unico neo, unica nube di una giornata meravigliosa è stato un papà, atleta, che si è adirato con organizzatori e speaker perché il suo bambino ha perso “due posizioni” per una banale caduta. Bisognerebbe spiegare che i bambini devono giocare, che non sono degli adulti in miniatura e che per loro queste gare sono semplicemente un gioco, un modo per sentirsi protagonisti di un mondo che un giorno, molto presto, erediteranno.

Galoppa galoppa, o bel cavalier, tu sei la speranza del nostro Quartier;
col braccio robusto che piega il destin, trionfa, o gagliardo, del Re Saracin,
Or che risorgon gli animi, d'Italia al nuovo sole,
terra d'Arezzo, esaltati, ché in marcia è la tua prole.

Alle 9.30 al suono delle chiarine e tamburi del gruppo musici in costume medievale, come di consueto, la partenza emozionante non dal Duomo come solito, ma dal Passeggio del Prato così chiamato, posto nel punto più alto della collina aretina, che si estende fino alla Fortezza medicea, attraversata nel finale dalla gara. Due giri intorno alle meraviglie storiche e architettoniche della città del Petrarca. Giusto per nominarne qualcuno, gli atleti sono transitati intorno alla Chiesa di Badia, la Pieve Santa Maria, Piazza Grande, già Piazza Vasari, una delle più belle e scenografiche piazze d’Italia, nel medesimo stile di quella senese ove si svolge appunto la Giostra del Saracino. Attorno ad essa sorgono il Palazzo del tribunale, il Palazzo della Fraternità dei laici che la sola vista allarga il cuore e l’immenso Palazzo delle Logge, opera del Vasari. La casa del Petrarca, il Duomo “imponente e sobrio nella sua spettacolarità”. Come unire una giornata di sport e cultura! Dopo 13 km circa a presentarsi per primo all’arrivo nel Pratone, il siciliano dell’Atletica Futura, Enzo Copia che ha chiuso in 42’33” la sua passeggiata attraverso le meraviglie sopra decantate. Dietro di lui l’atleta di casa, Filippo Occhiolini a 28”, terzo l’altro aretino Giuseppe Cardelli. Al femminile Rachela Angella, dell’Atletica Castello fa sua questa edizione chiudendo in 50’42”, al secondo posto la fortissima atleta della società organizzatrice, Maria Chiara Parigi, al suo primo Saracino che ha chiuso a 43”, terza la senese Lucia Tiberi a 2’ dalla vincitrice. Una manifestazione organizzata con il cuore e professionalità. Questo è quanto vorremmo vedere; mi capita soltanto in questa occasione di sperimentare alcuni valori, il fondere cultura, sport, cuore, amore per le cose che si fanno e ogni volta scopro sempre qualcosa di nuovo, come ad esempio che i Quartieri aretini si chiamano “quintieri”, 5 Porte, Crucifera, Fori, Santo Spirito, Saione, Burgi. Ci sarebbero da raccontare molti aneddoti, ma si rischierebbe di scivolare nell’inevitabile banalità, ma per dirla con le parole di un atleta, questa volta la gara mi è sembrata proprio bella! Sarà stato il Pratone, la città insolitamente affollata di gente e turisti che hanno applaudito e incitato gli atleti, gli speaker molto bravi, Fiaschi e quel Panichi che, tolti i panni di atleta e tecnico dell’Atletica Futura, suole vestire ogni tanto per diletto quelli di speaker: il punto è che lo sa fare anche troppo bene! E allora, non c’è che da prenotarsi per l’edizione 2012, questa merita davvero un giro nella città del Petrarca e del Vasari. Nel frattempo, l’ultima strofa dell’Inno del Saracino:

Le mete già sfavillano dinanzi al nostro ardire; santo è l'amor che infiammaci, più santo è l'avvenire…Col braccio robusto che piega il destin, trionfa, o gagliardo, del Re Saracin.

le classifiche qui

Classifica Corsa del Saracino 17.04.2011

le foto sono quasi pronte, saranno caricate in giornata 

0 commenti:

News Volontariato, disabili, sociale

Loading...

News Olimpiadi

Loading...

News runners, podismo

Loading...

News Atletica

Loading...
_________________________________________________________________________________________________________________

io non getto i miei rifiuti

"IO NON GETTO I MIEI RIFIUTI" è una campagna promossa da Spirito Trail e rivolta a tutti i veri trailers, atleti e organizzatori, per tutelare l'ambiente e la natura. Troppo spesso durante le gare si vedono sul tracciato rifiuti lasciati dai partecipanti. Una maggiore sensibilizzazione servirà a far capire a tutti che le corse trail non possono prescindere da questa semplice regola: non si gettano rifiuti per terra! Aiutateci a diffondere questo messaggio alle vostre gare, con i vostri siti, i vostri blog, o semplicemente con il passaparola... E i runnerspercaso aggiungono "Corriamo Etico, Pulito, Non usiamo bestemmie e blasfemie prima durante e dopo le gare... Aiutiamo gli altri, sempre anche quando vai a tutta birra in una discesa...

_____________LE NOSTRE FOTO LE POTETE TROVARE SU...

LE FOTO DEL 2010-2011 LA MAGGIORANZA QUI-

*FOTO 2010-2011*

_______________________________________________
_______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________


______________________________________________________________________________________________


Se non puoi correre, cammina...

Tieni sempre presente che la pelle fa le rughe,
i capelli diventano bianchi,
i giorni si trasformano in anni.

Però ciò che é importante non cambia;
la tua forza e la tua convinzione non hanno età.
Il tuo spirito è la colla di qualsiasi tela di ragno.

Dietro ogni linea di arrivo c'è una linea di partenza.
Dietro ogni successo c'è un' altra delusione.

Fino a quando sei viva, sentiti viva.
Se ti manca ciò che facevi, torna a farlo.
Non vivere di foto ingiallite…
insisti anche se tutti si aspettano che abbandoni.
.
Non lasciare che si arruginisca il ferro che c'è in te.
Fai in modo che invece che compassione, ti portino rispetto.
.
Quando a causa degli anni
non potrai correre, cammina veloce.
Quando non potrai camminare veloce, cammina.
Quando non potrai camminare, usa il bastone.
Però non trattenerti mai!

Madre Teresa di Calcutta

TUTTE LE NOSTRE FOTO 2010-2011- cliccate su Minnie!



_______________________________________________

-------------------------------------
VOLETE PUBBLICIZZARE LA VOSTRA GARA?
QUESTO SPAZIO FA
PER VOI!
CONTATTACI!
-------------------------------------

Banner

Big Banner

.
Powered by Blogger.
_____________________________________________
I prossimi impegni incalzano, a cominciare da tutte le ultramaratone! Perciò chi desidera da settembre in poi la consulenza e l'aiuto di Denise Quintieri-Runnerspercaso, consulenze gare, pubblicità sul sito, sul forum, banner locandine gare, Ufficio stampa e fotografa e videoamatore, deve almeno corrispondere il rimborso spese "vive" viaggio ... + eventuale pernotto. Tutti si fanno corrispondere qualcosa, i soldi vivi, o materiale, oppure pettorali da rivendersi sui propri siti, sponsor vari che danno qualcosa, magari prodotti ecc.
Noi (io) chiediamo solo rimborso spese vive, treno o bus che sia + pernotto. Nient'altro! Diversamente non ci cercate, non si può andare in gir aggratis e a proprie spese in giro per l'Italia e solo per "amicizia!"!